Cambi di vita: cambi di sonno

Cambi di vita: cambi di sonno

Proprio quando pensi di avere in pugno la routine della nanna, la vita decide di buttarti un po’ di pepe nel caos già speziato dell’essere genitori. 

Cambiamenti come traslocare, accogliere un nuovo fratellino, iniziare il nido, o tornare al lavoro dopo il parto, possono mandare all’aria i piani di sonno meglio orchestrati. 

Sappiamo benissimo che la vita è un susseguirsi di variazioni, alcuni dei quali possono influenzare profondamente le nostre abitudini di sonno e quelle dei nostri bambini. 

Ma come possiamo gestire questi cambiamenti per garantire a tutti un sonno riposante? In questo articolo, ci addentreremo insieme nelle strategie e nei consigli per affrontare al meglio i momenti di transizione, cercando di mantenere il sonno di tutta la famiglia il più sereno  possibile.  

Cambi di vita uguale uguale cambi di sonno? Anche no!

I cambiamenti fanno parte della vita di ogni famiglia. E quando ci sono dei bambini piccoli  possono davvero mescolare le carte in tavola, influenzando le nostre routine quotidiane e, non da ultimo, i ritmi di sonno dei piccoli di casa. 

Affrontare questi cambiamenti con un atteggiamento positivo  appare fondamentale. Che si tratti di adattarsi a una nuova scuola, accogliere un fratellino o sorellina, abituarsi a un nuovo ambiente domestico, esistono strategie che possiamo introdurre per aiutare tutta la famiglia a gestire al meglio la transizione. 

Dal mantenere una routine serale rilassante a creare un ambiente di sonno accogliente e tranquillo, vedremo insieme come piccoli aggiustamenti possono fare una grande differenza nel benessere notturno dei nostri bimbi.

Traslocare senza perdere sonno

Alma, abbiamo appena cambiato casa. Tutto sembra fuori posto, orari dei sonnellini e del riposo notturno compreso.

In un mare di novità, può essere facile sentirsi sommersi dalle preoccupazioni, specialmente quando si tratta di trovare un nuovo equilibrio per tutta la famiglia. Ma prima di lasciarti sopraffare dall’ansia, ricordati che i bambini hanno una grande capacità di adattamento. Una routine costante può essere di grande aiuto, anche quando la vita sembra un po’ troppo caotica. 

Il mio consiglio è mantenere inalterati gli orari di sonno e i rituali serali, anche se vi trovate in mezzo a scatole da disfare, mobili da costruire e chilometri di scotch da togliere. 

Cercate di mantenere invariati orari di sonno e rituali serali, anche in mezzo ai cartoni. E se il primo periodo dormono in mezzo a voi, pensa che è solo una tappa temporanea che supererete insieme. 

Cambi di sonno: Nido, dolce nido?

Un altro cambiamento di vita molto intenso, carico di preoccupazioni per molti genitori riguarda l’inserimento al nido o alla materna. 

Questa nuova fase rappresenta un’esperienza ricca di novità e sfide non solo per i bambini ma anche per noi, genitori. Il nido è un mondo nuovo pieno di stimoli, che può influenzare le routine di sonno a cui i vostri bambini erano abituati.

Date tempo ai vostri cuccioli di adattarsi a questo ambiente cercando di essere il più flessibili possibile. Un pisolino mancato durante il giorno, ad esempio, potrebbe tradursi in un maggior bisogno di sonno la sera. I bambini si stanno semplicemente abituando a un ritmo diverso.

E se vi accorgete che il sonno pomeridiano diventa un miraggio, considerate l’idea di anticipare di qualche minuto l’orario in cui li mettete a letto la sera.

Potete confrontarvi con le educatrici tenendo in considerazione gli orari mattutini e pomeridiani della struttura così da avere una routine uguale che si ripete giorno per giorno. 

Ricordate che ogni bambino è unico e potrebbe richiedere un po’ di tempo per trovare il nuovo equilibrio perfetto per il suo sonno e il suo benessere.

Arrivo di un nuovo fratellino: tutti a bordo

Il grande non chiude occhio, aiuto! L’arrivo di un nuovo membro in famiglia è emozionante, ma può scombussolare il primogenito. 

Prima cosa, respirate. È importante far sentire il vostro primogenito incluso e amato. Dedicategli tempo di qualità. E per la nanna? Mantenete vive le routine pre-nanna che lo rassicurano. E sì, qualche coccola in più non guasta mai.

Tornare al lavoro senza colpe

La sensazione di colpa per il ritorno al lavoro è comune tra molti genitori, in particolare per le mamme ma è essenziale ricordare che adattarsi a nuove circostanze fa parte della vita familiare. 

Parlare, comunicare con il vostro bambino riguardo a questo cambiamento può aiutare entrambi a prepararvi emotivamente. Anche se il tempo insieme potrebbe sembrare ridotto, rendetelo significativo. Dedicate momenti di qualità, pieni di attenzioni e giochi, che rafforzano il legame e compensano la distanza.

E per la nanna? Potrò apparirvi ripetitivi ma mantenere le routine serali stabili è cruciale in questi periodi di transizione. Se possibile, inizia a introdurre qualsiasi nuova routine gradualmente, per non sovraccaricare il bambino con troppi cambiamenti tutti insieme.

Ricordatevi che la vostra serenità si riflette sul benessere del bambino. Approcciate questa nuova fase con positività, sapendo che state facendo il meglio per la vostra famiglia. La chiave è trovare un equilibrio che funzioni per tutti, assicurando che il tempo trascorso insieme sia di qualità e pieno di amore.

.

5 tips per gestire i cambi di sonno

Affrontare i cambiamenti di vita può essere una sfida, soprattutto quando influenzano i ritmi di sonno dei nostri bambini. Adattarsi a nuove routine richiede tempo e pazienza, sia per i piccoli che per i genitori. 

Ecco cinque consigli universali per gestire i cambi di sonno: 

  • Luce di giorno e buio di notte: Favorire un ambiente adeguato al sonno è cruciale. L’alternanza di luce e buio aiuta a stabilire un sano ritmo circadiano nei bambini, distinguendo chiaramente il giorno dalla notte, facilitando i cambi di sonno in periodi di transizione;
  • Evitare esposizione alla luce artificiale blu dei dispositivi elettronici che può disturbare la produzione naturale di melatonina, essenziale per un buon sonno. Limitare l’esposizione a questa luce nelle ore serali può aiutare a preservare i ritmi naturali di sonno dei bambini (e degli adulti);
  • Stabilire un Rituale Serale: Una routine costante prima di andare a letto, come un bagno caldo, la lettura di una storia o momenti di tranquillità, può preparare i bambini al riposo, segnalando che è arrivato il momento di dormire.
  • Coccole Pre-Nanna: Un momento di intimità affettiva prima di dormire aiuta a rafforzare il legame con i vostri bambini e a fornire loro la sicurezza emotiva necessaria per affrontare i cambi di sonno con serenità.
  • Rispondere coerentemente ai bisogni Notturni:  Essere sensibili e reattivi alle necessità dei bambini durante la notte, come nutrirli o coccolarli quando è necessario, può promuovere un ambiente di supporto e sicurezza, aiutandoli ad adattarsi meglio ai cambi di sonno.

Questi consigli non solo vi aiuteranno a gestire i cambi di sonno legati ai momenti di transizione nella vita dei vostri bambini, ma contribuiranno anche a creare un ambiente che favorisca il riposo a tutta la famiglia. 

Abbiamo provato tutto, ma il sonno è ancora un campo di battaglia!

A volte, serve solo un po’ di tempo. E se davvero vi sembra di arrancare, mamma e  papà ricordatevi: non siete soli. Il percorso non solo nanna è il supporto completo che ti accompagna passo dopo passo con consigli sui ritmi, le routine, le strategie pratiche e come poter affrontare, gestire i cambiamenti. 

Il sonno è un viaggio, con le sue tappe e i suoi ostacoli, ma anche con momenti di pura gioia. Accettate i cambiamenti come parte dell’avventura di crescere i vostri piccoli esploratori e sapete che, per ogni notte insonne, ci saranno abbracci e risate che valgono ogni sacrificio. E ricordate, dopo la tempesta arriva sempre la calma. Anche nella giungla della nanna. 

Lascia un commento

Torna in alto